CAMCO

Andrea, la guida per i cammini nel sud dell’Italia peninsulare

Andrea
Andrea alla partenza della seconda tappa del Sentiero dell'Inglese

Questa seconda intervista, sempre a una guida della Compagnia dei Cammini, ci porta nell'estremo sud del nostro paese.

Andrea Laurenzano è una guida della Compagnia dei Cammini – in realtà qualcosa di più, ma ce lo dirà lui stesso tra poco.

L’intervista precedente ci aveva portato in centro Italia, con Daniele Moschini.
Oggi la seconda guida della Compagnia dei Cammini che intervistiamo ci porta più a sud.

I suoi territori sono quelli della Calabria, ma nella sua attività di guida porta a spasso molte persone anche in altre regioni dell’Italia peninsulare del sud, e anche sulle isole.

La Calabria è nominata raramente nei racconti dei cammini che le persone hanno percorso, forse perchè non è sulla direttrice Roma-Brindisi, che portava i pellegrini dal nord verso la Terrasanta, intorno a cui si sono sviluppati i cammini più battuti, forse perchè la Calabria, agli occhi dei più, è ancora un territorio relativamente inesplorato e selvaggio, sì con molti km di costa ma anche con impervie montagne. Un luogo misterioso, di cui si sa poco.

Chi si vuole informare scoprirà che è un territorio affascinante, tutto da scoprire, e – come sempre – scoprirlo con una guida professionista rimane sempre uno dei modi migliori.

Domanda: Andrea, presentati ai nostri lettori!

Andrea: sono guida e socio fondatore della Compagnia dei Cammini oltre che di Naturaliter Agenzia Viaggi a Piedi.

Sono nato e cresciuto a Bova un grazioso borgo dell’Aspromonte nel cuore della Calabria greca, una terra che conserva usi e tradizioni millenarie e dove ancora si parla, anche se purtroppo in pochi, l’antica lingua di Omero.

Come molti giovani del mio territorio, finiti gli studi, la prima cosa che si pensava era quella di emigrare. Io ho avuto la fortuna, intorno agli anni 1992/93, d’incontrare persone davvero importanti per la mia vita che già avevano iniziato a muovere i primi passi tra i sentieri dell’Aspromonte e soprattutto che stavano pensando a come poter trasformare una passione per la montagna e per il cammino in una possibile attività. Mi sono subito avvicinato a loro e al cammino.
Da allora sono passati tanti anni e sono ancora qui, tra i sentieri.

Domanda: da quanto tempo sei guida?

Andrea: sono guida dal 1994 associato all’AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) dal 1999 e Guida Ufficiale del Parco Nazionale dell’Aspromonte.

Specializzato nei cammini principalmente in Aspromonte ma anche nel resto della Calabria, nei Parchi della Campania e Sicilia.

Domanda: tra i tanti cammini per i quali sei stato e sei guida, quale occupa un posto speciale nel tuo cuore?

Andrea: Il Sentiero dell’Inglese in Aspromonte.

Andrea
Tra boschi e cime dell'Aspromonte interno
Andrea
Panorami sulla Fiumara Amendolea

Domanda: per quanto riguarda il Sentiero dell’Inglese, cosa è la “perla” del cammino? Cosa non possono perdersi coloro che volessero affrontarlo in autonomia, tra tutto quel che c’è da vedere e che una guida ufficiale e professionista mostra sempre?

Andrea: Senza dubbio l’incontro con la comunità locale, avere la possibilità di parlare con la gente dei piccoli borghi che si attraversano, sentire le storie, le emozioni è davvero un valore aggiunto.

Come dico sempre ai nostri camminatori non è un cammino della guida ma di tutte le persone che incontreremo. E poi in questo angolo della Calabria non dimentichiamo il bergamotto e le spettacolari fiumare.

Domanda: cosa assaggiare nei paesi attraversati da questo cammino?

Andrea: le tante verdure cotte in mille modi, i formaggi, i salumi, e naturalmente per le bevande l’ottimo vino rosso di produzione locale oltre alle varie bibite al bergamotto.

Domanda: periodo consigliato per affrontare il Sentiero dell’Inglese?

Andrea: da marzo a metà giugno, quando la fioritura regala colori straordinari, ma anche i colori del periodo autunnali sono sorprendenti.

Domanda: CAMCO è partner della Compagnia dei Cammini per l’abbigliamento, che prodotto CAMCO hai, come ti trovi?

Andrea: Ho una maglietta Bisbìn, in grigio-lavanda. Devo dire che mi sono trovato molto bene, l’ho utilizzata in Aspromonte con temperature miti ma anche alle Isole Egadi con temperature molto calde. Molto leggera, traspirante e utilizzata per più giorni non….puzza!

Domanda: una curiosità che abbiamo promesso a tutti i nostri lettori, come chicca dell’intervista: cosa metti sempre nello zaino a cui nessuno – o quasi – pensa?

Andrea: Credo che oggi si stia tutti molto attenti a cosa mettere nello zaino, nel mio ad esempio metto sempre un paio di sandali di gomma leggeri per aiutare i camminatori durante i guadi per l’attraversamento delle fiumare.

Andrea
Levanzo - Isole Egadi
Andrea
Riserva regionale delle Valli Cupe, Calabria

Domanda: Per concludere, quali saranno i prossimi cammini in cui sarai guida?

Andrea: dal 7 al 13 aprile il cammino Tra i borghi dell’accoglienza, da Gerace a Riace,  è una vera e propria esperienza, con incontri eccezionali, tra cui Mimmo Lucano.

Naturalmente, subito dopo, dal 27 aprile al 4 maggio sarò in cammino lungo il Sentiero dell’Inglese.

Ringraziamo Andrea e ricordiamo che sul sito della Compagnia dei Cammini è possibile consultare la programmazione di tutti i cammini che lo vedranno come guida in questo 2024.

Per quanto riguarda questa intervista con una delle guide delle associazioni di cui CAMCO è partner, è tutto.

Vi invitiamo caldamente a consultare la pagina dedicata ad Andrea all’interno del portale della Compagnia dei Cammini: ancora 9 cammini tutti da percorrere con lui in questi prossimi mesi del 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Black Friday?

SORRY, WE WILL BE CLOSED ON THAT DAY!

NO discount codes
NO special offers
will be valid on next Friday, the 24th of November

 

 

We will keep our PCs off and we will go for a hike,
we do not want to support consumer madness.

Buy less, Buy better!